Per i contribuenti con una rateazione attiva in Agenzia delle Entrate Riscossione la normativa prevede la possibilità di non pagare FINO a 8 rate, anche non consecutive, per non decadere dal piano di rateazione.
Tuttavia vi segnalo una problematica non indifferente: attenzione alle more!

Il sistema informatico dell’Agenzia delle Entrate Riscossione infatti accredita quanto da voi pagato alla prima rata non pagata, ripartendolo tra la quota more e la quota capitale e ritenendo la stessa non pagata fino a quando non è interamente saldata. Cosa significa?

Significa che se il contribuente pagasse la 7^ rata tardiva rispetto al proprio piano di rateazione, la stessa rata non sarà imputata a quanto pagato, ma sarà conteggiata alla prima che avendo maturato delle more, non sarà interamente saldata, con la conseguenza che le rate impagate resteranno sempre le stesse e la decadenza imminente con successiva revoca del piano.

Come comportarsi allora? Recarsi allo sportello e farsi conteggiare quanto necessario al fine di evitare la decadenza del piano di rateazione, ed in particolare pagare la prima rata del piano non saldata, comprensiva delle more.

Fate attenzione a questa prassi dell’ Agenzia delle Entrate Riscossione, potreste decadere, nonostante crediate di aver pagato il giusto.