Esdebitazione Legge 03/2012 Le vie d'uscita dalla crisi

È scaricabile nel presente articolo un volume d’orientamento della norma per l’esdebitazione del soggetto non fallibile ed il superamento della crisi da sovraindebitamento.

Le-vie-duscita-dalla-crisi.pdf (227 download)

 

Il volume è scritto in collaborazione con l’Avv.to Edoardo Colzani.

L’intento di questa piccola guida è quello di illustrare brevemente la normativa, informando il lettore delle possibilità a sua disposizione ed avere un confronto con qualsiasi interlocutore interessato all’argomento.

Leggi tuttoEsdebitazione Legge 03/2012 Le vie d’uscita dalla crisi

Fresh Start Il nuovo inizio dopo l'esdebitazione

Nella procedura di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento è il concetto che indica un nuovo inizio per l’individuo in sovraindebitamento. Alla fine di una delle tre procedure previste per il superamento della crisi del soggeto non fallibile è possibile ottenere l’esdebitazione. Questa offre la liberazione da tutti i debiti contratti precedentemente e quindi una nuova ripartenza. Per tale motivo si definisce Fresh Start, in quanto offre una ripartenza al soggetto liberato da tutti i suoi debiti e pronto per ricominciare una nuova vita economica.
In sintesi “Fresh Start” sta a significare “Nuovo Inizio”.

L’indicazione del TAEG nei contratti bancari Difetto del contratto e della clausola

T.A.E.G. ovvero Tasso Annuo Effettivo Globale .
I.S.C. ovvero Indicatore Sintetico di Costo.

Le due definizioni sono spesso confuse, inoltre nei contratti hanno oramai lo stesso significato: poter confrontare due finanziamenti diversi, praticamente a colpo d’occhio!

In passato la necessità di un parametro che permettesse di confrontare diversi finanziamenti tra di loro, in maniera da poter percepire velocemente e semplicemente quale prestito fosse più costoso e meno conveniente, ha portato alla costruzione di un Indice Sintetico di Costo, ovvero un valore che possa sinteticamente rappresentare il costo del denaro richiesto e che quindi abbia dei parametri standard, validi per tutti.

Si è allora deciso con un norma di utilizzare il TAEG, ovvero un tasso di periodo annuo che rappresenti effettivamente qual è il costo globale del denaro accreditato.

Leggiamo la normativa che potete trovare completa a questo permalink:

Il primo comma dell’art. 2 DM 08/07/1992 ci offre la definizione del TAEG:

1. Il tasso annuo effèttivo globale (TAEG) è il tasso che rende uguale, su base annua, la somma del valore attuale di tutti gli importi che compongono il finanziamento erogato dal creditore alla somma del valore attuale di tutte le rate di rimborso. Il TAEG è calcolato mediante la formula riportata in allegato I al presente decreto e va indicato con due cifre decimali.

Che tradotto in ambito matematico e tratto dalla norma: Leggi tuttoL’indicazione del TAEG nei contratti bancari Difetto del contratto e della clausola